Falsi collaudi per strade e fogne

Relazioni tecniche e certificati di collaudo provvisori di opere realizzate a Marano (Napoli) ottenuti con minacce, e quelli di collaudo definitivi prodotti con la firma di un ignaro ingegnere. È quanto hanno scoperto i carabinieri del Reparto Anticrimine di Napoli, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia, che oggi hanno sequestrato parte di quelle opere che, secondo l'accusa, risultano difformi dal progetto. Si tratta di strade, fogne e impianti idrici costruiti con quattro milioni di euro di fondi pubblici nell'ambito del Piano di Insediamento Produttivo del Comune di Marano dalla ditta Cesaro srl Costruzioni Generali, di cui erano proprietari Aniello e Raffaele Cesaro, fratelli del parlamentare di Forza Italia Luigi Cesaro. Secondo quanto emerso dalle indagini, a rivolgere le minacce all'ingegnere, che altrimenti sarebbe stato estromesso dalle collaborazioni con la ditta, sarebbe stato uno dei fratelli Cesaro.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Questione migranti a Marzano di Nola, Cirielli prepara interrogazione parlamentare
    Irpinia news
  2. Estraevano materiale da una cava vietata, Carabinieri dennciano tre persone a Sperone.
    Gazzetta di Avellino
  3. Estraggono abusivamente 120 tonnellate di materiale da una cava: beccati
    Irpinia news
  4. Pompei - ZTL Gialla Mezzi Lunghi: al via il nuovo piano
    Stabia Channel
  5. 'Non comprate i biglietti online'. L'appello di Damien Rice per la tappa napoletana
    Il Mattino

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Paolo Bel Sito

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...